Chi può richiedere il rimborso delle accise?

post

Mezzi d’opera

Le circolari dell’Agenzia delle Dogane N. 5/D del 12/03/2010 e la N.25/D dell’11/08/2011 definiscono quali sono le tipologie di mezzi d’opera che possono richiedere il rimborso delle accise e le definisce così:

  1. Produzione di forza motrice con motore termico permanentemente ancorato al terreno o a strutture fisse;
  2. Produzione di forza motrice con motore termico permanentemente installato su struttura o mezzo meccanico che può effettuare movimenti traslativi:

B1. Per mezzo del medesimo motore;

B2. Per mezzo di altro motore installato sulla medesima struttura o sul medesimo mezzo meccanico;

B3. Per mezzo di altro motore installato su diversa struttura o diverso mezzo meccanico

Le richieste riguardano i seguenti settori di attività economiche classificate dalla nomenclatura Ateco 2007:

  1. Agricoltura, silvicoltura e pesca
  2. Estrazione di minerali da cave e miniere
  3. Attività manifatturiere
  4. Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata
  5. Fornitura di acqua, reti fognarie , attività di gestione dei rifiuti e risanamento
  6. Costruzioni
  7. Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di autoveicoli  e motocicli
  8. Trasporto e magazzinaggio

La produzione di forza motrice deve avvenire all’interno dei seguenti siti operativi dove vengono svolte le attività economiche:

  1. Stabilimenti industriali e agricolo-industriali
  2. Laboratori: si intendono per tali i laboratori per la ricerca scientifica e quelli dove si svolgono lavori di tipo artigianale o di riparazione;
  3. Cantieri di ricerche di idrocarburi e forze endogene
  4. Cantieri di costruzione: si intendono per tali i cantieri di primo impianto, quelli di manutenzione ordinaria, straordinaria e di modifica di opere già esistenti

L’agevolazione spetta a coloro che acquistano gasolio per l’utilizzo delle macchine che producono forza motrice e possono essere di proprietà, in leasing oppure a noleggio e non devono essere omologati per la circolazione su strada e possono essere macchinari senza targa o con targa gialla, alcuni esempi sono:

  • Macchine operatrici senza targa: frantumatori, compressori, trituratori, motopompe, trivelle, motori idraulici…
  • Macchine operatrici con targa gialla: macchine movimento terra, escavatori, ruspe, bulldozer, dumper, gru per lo spostamento di container…

Al fine di poter determinare l’agevolazione spettante, che ammonta al 70% dell’aliquota ordinaria quindi pari a €0,432 per ogni litro di gasolio consumato, i motori termici dovranno essere dotati di un contatore delle ore di funzionamento del motore ed un contatore di giri erogati dal motore durante le ore di funzionamento. In tutto questo, 3AR ti viene in aiuto con soluzioni che si adattano alle tue esigenze, fornendoti una consulenza specializzata per farti risparmiare tempo, occupandosi dell’espletamento delle pratiche, e denaro, con un servizio che ti permette di risparmiare fino al 70% delle spese dei trasporti.